Un pensiero per le Mamme :)

per le mamme

Non avere fretta.

Non avere fretta.
Non avere fretta di girare il passeggino fronte strada. Avanza all'unisono con lui e goditi lo spettacolo dei suoi occhi nei tuoi, finché puoi.
Non avere fretta di mettergli il cucchiaino in bocca. Aspetta che sia abbastanza maturo per stare seduto autonomamente e per accogliere con gioia la scoperta di nuovi sapori, sarai ripagato con dei sorrisi al gusto pomodoro.

Non avere fretta di farlo dormire in camera sua. Quando avrà imparato a farlo, il ritmo del suo respiro sul tuo viso ti mancherà come se quel respiro fosse il tuo.

Non avere fretta di farlo camminare da solo. Quando si staccherà dalle tue mani e andrà per la sua strada, farai fatica a tenerlo vicino a te perfino per il tempo necessario ad attraversare al semaforo.

Non avere fretta di insegnargli a leggere. Quando sarà diventato un abile lettore, la tua vita sarà più povera di una favola al giorno.

Non avere fretta di istruirlo a colorare dentro ai margini. Se lungo il suo percorso troverà la forza di uscire dagli schemi, allora avrà scoperto la chiave della felicità.

Non avere fretta di spiegargli le addizioni e le moltiplicazioni. Permettigli di pensare che 2+2, a volte, può fare anche 5.

Non avere fretta di impartirgli quattro lingue. Prova piuttosto a farti insegnare tu, da lui, la sua, e cerca di parlarla come se l'avessi sempre conosciuta.

Non avere fretta di informarlo che il mare è blu, che i pesci non parlano, che la Terra è rotonda. Tuffati con lui in un mare rosso corallo, inventa storie con pesci chiacchieroni e procurati un mappamondo a forma di cubo.

Non avere fretta di vederlo crescere. Nutri piuttosto il desiderio di diventare piccolo tu. Che se ti abbassi al suo livello e provi a guardare il mondo dalla sua altezza, ti accorgerai che, da quella prospettiva, tutto appare infinitamente più interessante.




(No ordinary mum)

Cosa dicono
di Maitri Yoga ...
  • Mi ha aiutata molto a rilassarmi, a creare un "contatto" diverso col mio piccolo e allontanare le paure del parto! Purtroppo ho dovuto fare un cesareo, ma, in quel poco travaglio che ho comunque fatto, la respirazione e gli esercizi anche con la parola sono stati di grande aiuto!!" Nicole T.

  • "In attesa del terzo bimbo cercavo qualcosa che mi mettesse in contatto autentico con la mia creatura. Lo yoga mi ha sostenuta negli ultimi mesi di gravidanza sia fisicamente sia mentalmente. Mi ha regalato grande consapevolezza del mio corpo e della mia energia che mi sono state di grande aiuto nel travaglio e nel parto. Se il mio parto è stato così bello e sereno sento di certo che è stato anche per merito del percorso fatto con Sara. Ancora oggi alcuni esercizi vocali e l'Om li uso per calmare il mio bimbo quando è più nervoso.

    Grazie Sara!!!!"

    Valentina G.

  • " Mi sento molto fortunata per aver iniziato il mio percorso di yoga anni fa proprio con te Sara. La mia vita in pochissimo tempo è cambiata in meglio, sono rinata, mi sono ritrovata. E' cambiato il mio corpo e con lui i miei pensieri. Ogni volta che pratico con te è come una magia, è come se fosse la prima volta. E' sempre un nuovo inizio." Namaste.

  • "Sono fortunata ad aver conosciuto lo yoga tramite te, perché in giro c'è tanto, di tutto. E anche ieri sera è stata un'emozione. E oggi, credimi, ha avuto degli effetti. Mi mancava il tuo yoga...sempre bello! Grazie di cuore e a presto !
    Elena

  • ”Da quando ho cominciato a praticare, ho innanzitutto un rapporto molto diverso con me stessa, sono più consapevole e mi giudico di meno, di conseguenza è cambiato anche il mio rapporto con gli altri e col mondo che mi circonda, col tempo che passa, con le cose che accadono.”
     S.T.